RUBRICA MOKHITA – JOHANNESBURG, MSA E LA PASSEGGIATA FINO AL GHETTO

Arrivai di sabato sera a Johannesburg, prima tappa del mio SudAfrica, 20 Luglio 2017.. Ero in piena fase di apprendimento fotografico, e non si smetterà mai di imparare.

L’aria che si respirava giá mentre raggiungevo l’ostello con Uber non era delle migliori, si sente che la città è difficile.
Incontro Msa in camera sua, un nepalese mi convinse che avrei dovuto conoscerlo mentre parlavamo sul tetto bevendo una birra.
Subito in sintonia, cosi decidiamo di camminare per le strade del centro insieme il giorno seguente, per permettermi di fotografare: “con me non devi preoccuparti motherfucker italiano.”

La notte non dormii molto, in effetti tutti mi avevano parlato malissimo della città, ma ormai avevamo deciso.
Partiamo poco prima di pranzo, Msa è un uomo deciso e le cicatrici lungo le braccia dimostrano una vita sicuramente non agiata come la mia.
Incontriamo un gruppo di locali con i vestiti tipici, Msa dal canto suo li mette in posa permettendomi di scattare, alcuni di loro non sono proprio felici ma accettano senza controbattere 😱..

Con chi sono venuto in giro?
Continuiamo la camminata e l’aria che respiravano si faceva sempre più pesa, fino a quando non entriamo in una piazza, saranno state le 12 poco più..
Senza muovere la reflex dal petto scatto senza farmi vedere alcune fotografie, non sono mai stato in un luogo del genere, persone che si fanno sulle panchine ed altre accatastate in terra come rifiuti.
Incredibile.
Da lontano un ragazzo mi vede e mi si avvicina..
Sempre di piu…
Quando ormai è davanti a me dalla tasca estrae un coltello enorme, saranno stati 50-60 cm di lama…!!

Sono stati i 10 minuti piu lunghi della mia vita, Msa mi difese come se ci conoscessimo da una vita e cosi riuscimmo ad andarcene..
Momenti strani quelli trascorsi…

Troverete il racconto dettagliato nel libro che sto ultimando…!!!

Continuaiamo a camminare ed io scatto ancora, poi si ferma davanti ad un murales e mi dice di averlo fatto lui, come posso non credergli?

Siamo stati tutta la giornata in un ghetto vero e proprio, ma tanto ormai ero al sicuro, ero con Msa…!!!!

Mi ha fatto conoscere tantissimi amici ed abbiamo mangiato e bevuto tutto il giorno.

SONO QUA A RACCONTARLA PERCHE’ HO CONOSCIUTO UN UOMO VERO, GRAZIE…..

Stefano Lotumolo
In viaggio dal 2015, con l'obbiettivo di stare in contatto col mondo.
Share
This

Post a comment