IL MONDO BASKIN DI ALTOPASCIO, UNA REALTA’ BELLISSIMA A FAVORE DELLA DIVERSITA’.

Sono sincero, viaggiando molto non ero a conoscenza di questo sport. Unire persone con disabilità a soggetti che non ne hanno, una sfida difficile quanto entusiasmante. I Panda Baskin di Altopascio nascono nell’Ottobre del 2015, quando Elisa, Gaia e Sara decisero di provarci. “All’inizio eravamo quasi tutti parenti, con solamente due ragazzi con disabilità.” mi spiega Elisa, “poi col passaparola siamo diventati una bellissima realtà, una famiglia allegra, casinista, che oggi conta circa 30 iscritti fra disabili e normodotati, e non nego che speriamo di poter crescere ancora, magari creando un ulteriore gruppo.”

Quando ho iniziato a pensare di inaugurare la tournée ITS ALL ABOUT LOVE 2.0 da Altopascio, paese dove ho vissuto gran parte della mia vita, ho subito pensato di poter dare anche se in piccola parte, il mio contributo e sono entrato in contatto con questa bellissima realtà. Non ci è voluto molto a capire che stavamo portando avanti due progetti diversi, ma allo stesso tempo molto simili, in cui la diversità non viene vista come un limite bensì, come ormai ripetiamo sempre più spesso, è diventata il nostro valore aggiunto.

“Cosa vi ha spinto a credere in questo progetto?” “Sin dall’inizio abbiamo pensato che attraverso lo sport si potesse realizzare un vero progetto di inclusione sociale ed avendo conosciuto questa realtà a livello nazionale abbiamo provato a replicare ed onestamente, andiamo fieri dei risultati raggiunti fino ad ora. Nei due anni precedenti siamo diventati campioni regionali, mentre quest’anno, nella final four in cui eri presenti per immortalarne i momenti della finale, siamo arrivati terzi. A prescindere del risultato sportivo, che non è il nostro scopo primario, siamo felici dei miglioramenti dei nostri ragazzi.”

Grazie Elisa.

Come ben sapete i Panda Baskin saranno presenti con noi venerdì al teatro Puccini di Altopascio e faranno un piccolo intervento sul palco. Parte del ricavato andrà a questa bellissima organizzazione. Ho percepito un’energia bellissima tra questi ragazzi che attraverso lo sport, riescono sicuramente a far sentire meno soli alcuni soggetti, racchiusi in una società che va ad una velocità pazzesca e non lascia molto spazio a chi non sa correre come lei.

VI ASPETTIAMO, ci teniamo seriamente alla vostra presenza, nel dietro le quinte c’è un grandissimo lavoro fatto col cuore.

Stefano Lotumolo.

Stefano Lotumolo
In viaggio dal 2015, con l'obbiettivo di stare in contatto col mondo.
Share
This

Post a comment