SAGAING, un luogo fondamentale per la mia crescita personale Vol. 1

Dopo Bagan, sono tornato a Mandalay con Alessandro, ma sapevo già che sarei andato per la mia strada, cosi ho fatto.

Il tramonto ce lo siamo fatti a Mingun, il luogo dove ho avuto il mio primo collegamento reale con Steve McCurry, uno dei più bravi a raccontare storie con le fotografie e da cui mi sono ispirato molto. Fatto sta che arrivato a Mingun, mi sono appartato e sono andato diretto nel tempio con la crepa nella montagna. Una meraviglia.

Come potete vedere dalle foto è bellissimo. Qua Steve ha scattato una delle sue opere sempre presente nelle mostre a cui ho assistito, io ho tirato fuori la mia versione che vedrete esposta nella tournée.

Nel’arrivare ho avuto anche l’occasione di parlare e scattare con un piccolo monaco, troppo troppo bello. Qua devo dire che il mio driver è stato troppo di aiuto, mi ha permesso di creare una bella connessione col bambino.

 

La mattina seguente sono partito da solo dopo colazione e sono andato, sono tornato a Sagain senza sapere di preciso cosa stessi cercando, però sentivo che qualcosa mi stava aspettando. Una di quelle sensazioni a cui non sai trovare sempre una spiegazione ed è anche bello che non ci sia.

Il mio driver di fiducia, una persona dolcissima, mi ha portato dritto ad una scuola, come se sapesse già che io sarei dovuto andare li. Ad aspettarmi c’era il mio maestro Mokhita, ma ancora non ero a conoscenza di cosa sarebbe potuto accadere.

Fatto sta iniziamo a parlare, del progetto dei bambini, dopo appena 5 minuti gli chiedo se sarei potuto restare come volontario e la risposta fu subito positiva. Andai a prendere la mia roba in ostello e mi trasferii li, perché ci sono momenti nella vita in cui non serve pensare, appena ti connetti sai già quello che devi fare. E’ una sensazione unica, impagabile.

Sono stato 2 giorni in questo monastero in Sagain e dopo mi sono spostato alla NGO in Inle Lake come ben sapete. Non ho messo tutte le fotografie in una volta perché erano troppe, cosi domani avrete un altro articoletto soltanto di foto pronto ad aspettarvi. Qua oltre a quelle già viste sopra, ci sono tutte le attività che ho visto al di fuori del monastero, domani tutte quelle avvenute dentro le mura. Inoltre potete osservare come coltivano i fiori in Myanmar ed altre foto scattate in giro.

Buona serata amici, come sempre vi abbraccio.

Stiamo mettendo a punto il calendario, ci siamo molto vicini. Mancano alcune date ma ci siamo!!!

ITS ALL ABOUT LOVE

Stefano Lotumolo
In viaggio dal 2015, con l'obbiettivo di stare in contatto col mondo.
Share
This

Post a comment