INLE LAKE, un alba con i miei 3 modelli pescatori

Sinceramente non ho visto molto ad Inle Lake, solamente una mattina sono andato con una barchetta a vedere l’alba nel lago. Anche la città non è niente di che, anzi non offre molto. In questi 10 gg sono stato prevalentemente nella NGO a pochi km di distanza dal centro e mi sono concentrato più su me stesso ed i bambini e ragazzi del Monastero che sulle cose da vedere ed esplorare in giro.

Siamo stati anche a vedere un bellissimo tempio molto vecchio e tutto costruito in legno li vicino, in cui ho tirato fuori una foto bellissima che però vedrete nelle mostre, quindi dovrete pazientare ancora qualche mese.

Adesso mentre sto scrivendo sono in aeroporto, direzione Manila, Philippine.

Il mio tempo in Myanmar è finito, ho ancora qualche articoletto da caricare e l’intervista al mio maestro Mokhita, il quale mi ha dato il permesso di chiamare il Van proprio come lui. Mokhita vuol dire libertà.

Beh amici belli vi saluto, vado verso il check-in, sperando di non pagare per imbarcare il backpack, oggi per la prima volta userò la tattica chiamata “A CIPOLLA”, in cui si vestono più capi di abbigliamento possibili per rientrare nel peso delle borse… hahahahahhhaha

Come sempre le foto non sono in superrisoluzione, per internet bisogna fare cosi. Sono soltanto in 72dpi.

Un abbraccione

ITS ALL ABOUT LOVE

Stefano Lotumolo
In viaggio dal 2015, con l'obbiettivo di stare in contatto col mondo.
Share
This

Post a comment